La terza edizione del Premio Letterario “Città di Cairo Montenotte”, organizzato dal Comune di Cairo Montenotte in collaborazione con l’Associazione Culturale “Franco Tessore Fab Tune – Lo Stile in Musica”, si è chiusa registrando la partecipazione di 127 elaborati pervenuti da tutta Italia, per tutte le categorie (adulti, ragazzi, bambini, scuole).
Gli elaborati sono stati inviati ai giurati, rigorosamente in forma anonima.
Ai giurati è stato chiesto di dare un voto da uno a dieci per le seguenti voci:
• Forma: ovvero valutare la Competenza linguistica e la Correttezza formale (uso corretto della lingua)
• Contenuto: ovvero valutare l’Originalità del Contenuto e l’Attinenza al tema
• Comunicazione: ovvero la Capacità di trasmettere emozioni e l’Originalità espressiva.

Ecco i nomi dei giurati per la categoria adulti/ragazzi.

Ettore Zanca
Scrittore, docente di storytelling e storytelling sportivo. Vive in provincia di Roma.
Scrive per -Gioco pulito-, -Stadionews 24-, -Sicily-, -Repubblica-.
Ha scritto “E vissero tutti feriti e contenti” con prefazione di Enrico Ruggeri e “Santa Muerte” per Ianieri edizioni. Con quest’ultimo ha vinto il Premio Speciale Etnabook 2020.
Il suo ultimo romanzo Edizioni Arkadia “L’oceano oltre la rete” uscirà il prossimo 24 giugno.

Francesca Ciani
Vive a Parma. Insegnante scuola dell’infanzia, libraia e appassionata di libri.
Da sempre la sua missione è quella di avvicinare i bambini ai libri sin dalla tenera età.
La sua esperienza da libraia nasce nella libreria indipendente di suo marito in cui si diletta a scegliere libri, tenere presentazioni e gestire la comunicazione social.
Leggere un libro e raccontarlo è una delle sue grandi passioni.
Ha avuto l’onore di dialogare con numerosissimi scrittori indipendenti dal valore inestimabile, oltre che con nomi incredibili del calibro di Moni Ovadia.
Da sei anni per la libreria Piccoli Labirinti organizza la rassegna al femminile “Spazio alle donne” che originariamente si chiamava Rosa Shocking

Andrea Novelli
E’ nato nel 1970 a Genova e vive a Savona.
Dopo aver studiato ingegneria e aver intrapreso una carriera professionale in multinazionali di settore, ha iniziato a dedicarsi alla narrativa. Scrittore, sceneggiatore e critico è autore di romanzi gialli e thriller pubblicati da Marsilio (Soluzione finale, Per esclusione, Il paziente zero), Feltrinelli (la trilogia Manticora), INK (Blind Spot), Frilli (la saga che narra le avventure dell’investigatore privato Michele Astengo: Acque torbide, La superba illusione, L’essenza della colpa, Dare e avere). Ha pubblicato in Italia e Germania “Gli insoliti casi del professor Augusto Salbertand”, apparsi anche sulle pagine de Il secolo XIX. Ha ricevuto prestigiosi riconoscimenti come il Premio Palazzo al Bosco e un Libro per l’estate. È stato più volte finalista al Premio Tedeschi e al Premio Altieri, promossi dalla Mondadori. Scrive per Thriller Magazine e Contorni di Noir occupandosi di cinema e letteratura.

Francesca Cavallero
Nata nel 1982 e cresciuta in Val Bormida, dopo il liceo classico si laurea in Scienze giuridiche all’Università degli Studi di Genova. Poi cambia rotta, laureandosi in Scienze dello Spettacolo, e consegue il dottorato di ricerca in Arti, spettacolo e tecnologie multimediali. Amante dell’arte e della comunicazione visiva, attualmente lavora come grafico freelance.
Si dedica alla scrittura creativa fin da giovanissima, aggiudicandosi alcuni premi letterari. Vince il Premio Urania 2018 con il romanzo “Le Ombre di Morjegrad”, poi finalista al Premio Italia. Pubblica alcuni racconti, fra cui “Dimenticare gli uragani” (in appendice a Urania Collezione n. 214) e “Ninfe sbranate” (nell’antologia “Distòpia”, Urania Millemondi n. 87), che appare anche sulla rivista ungherese Galaktika (n. 372). Nel 2021, con “Nel silenzio dei cuori” (sulle pagine di Fondazione – Science Fiction Magazine n. 28), vince il Premio Italia nella categoria “Miglior racconto su pubblicazione amatoriale”. Il suo secondo romanzo, “Il sangue delle madri”, viene pubblicato a maggio 2022 nella collana Urania Jumbo (n. 31).

Per la categoria bambini/scuole.

Adriana Carretto
Insegnante scuola primaria per quarant’anni. Da due anni è in pensione. Vive a Murialdo.
Ha sempre cercato di insegnare “l’arte dello studio” per solleticare la fantasia e la curiosità nei suoi alunni.
Per 25 anni, con un team di insegnanti, ha portato in scena spettacoli teatrali interamente costruiti insieme ai suoi alunni. Ha pubblicato un libro sui Mulini da colore di Albisola, un dizionario di italiano/savonese e per anni ha redatto Lunari in dialetto.
Sul giornale locale di Savona, “Il Letimbro”, del mese di dicembre è apparso un suo racconto in dialetto sulle tradizioni legate al Natale.

Isabella Nicora
Genovese, si è dedicata per anni alla pittura. Accanita lettrice, poi scrittrice. Ha pubblicato diversi libri alternando la pubblicazione di romanzi a libri dedicati all’infanzia. L’ultimo suo lavoro è “Ragazze lontane”, edito Leucotea.

Fiorenza Pistocchi
Nata a Savona, attualmente risiede a Pioltello. In passato ha collaborato con case editrici del Gruppo Edumond, DeAgostini, Atlas, per pubblicazioni a carattere didattico, rivolte ai bambini delle scuole primarie.
Neos Edizioni ha stampato le sue opere, una serie di romanzi gialli ambientati a Noli: Il destino disegna paesaggi di mare, 2014; Appuntamento a San Paragorio, 2015; Il tesoro del Transylvania, 2016; Le perle portano lacrime, 2017; La madre nell’ombra, 2019; Ossa sotto il castello, 2020. È curatrice per Neos Edizioni delle 6 edizioni dell’antologia Natale a Milano. A settembre 2018 ha pubblicato il suo primo romanzo a sfondo storico: Il cuore tenace della lavanda, ambientato tra il Piemonte e la Liguria nel periodo della Prima Guerra Mondiale, e a novembre 2019 il secondo, ambientato a Pioltello nel periodo della deportazione, I colori del buio. Nel 2020 ha partecipato con alcuni racconti alle antologie Nulla più come prima sul dopo-Covid19 e TutTo SotTo, entrambe di Neos edizioni. Nel 2021 ha pubblicato il suo primo romanzo giallo/noir ambientato a Milano: Il tocco del piccolo angelo.

Rocco Ballacchino
Vive a Torino. Laureato in Scienze della Comunicazione, ha curato la sceneggiatura dei cortometraggi “Poison” (2009) e “Doppio Inganno” (2010). È autore di gialli, editi da Il Punto Piemonte in Bancarella, “Crisantemi a Ferragosto” (2009), “Appello mortale” (2010) e “Favola Nera” (2012), quest’ultimo scritto a quattro mani con il giornalista Andrea Monticone. Dopo “Trappola a Porta Nuova”, edito dai Fratelli Frilli Editori, ha pubblicato, sempre per la stessa casa editrice, la serie gialla che ha per protagonisti il commissario Sergio Crema e il critico cinematografico Mario Bernardini (2013-2020) e ha scritto con Maria Masella, nel 2019, “Matematiche certezze”. Ha pubblicato, per Oakmond Publishing, il noir “Non è un paese per buoni” (2020). È tra i fondatori del collettivo di scrittori “Torinoir” e curatore della collana di gialli per ragazzi “I Frillini”. Nel 2020 ha vinto con “Indagine parallela”, poi uscito per Ugo Mursia Editore, la sezione inediti del premio letterario La Quercia del Myr.
È anche autore teatrale.

Tutti i giurati, che hanno lavorato con passione, dedizione e serietà, hanno partecipato a titolo gratuito.
La premiazione si terrà il 30 giugno ore 20:30 presso il Teatro Comunale “Osvaldo Chebello”.

Il Comune di Cairo Montenotte e l’Associazione Culturale “Franco Tessore Fab Tune – Lo Stile in Musica” organizzano la terza edizione del Premio Letterario “Città di Cairo Montenotte”, ideato e diretto dalla scrittrice Giuliana Balzano.
Il Premio Letterario è articolato in due categorie, la prima riservata agli adulti oltre i 18 anni (sezione A) e ai ragazzi dai 12 ai 17 anni (sezione B), la seconda alle classi delle scuole di ogni ordine e grado (sezione C) e ai bambini dai 6 agli 11 anni (sezione D). Questa seconda categoria è dedicata alla memoria del dottor Giorgio Gaiero, amatissimo pediatra, scomparso nel 2012,  rimasto nel cuore dei cairesi per le sue straordinarie doti di umanità e professionalità.
Gli elaborati, in lingua italiana, inediti e a tema libero, dovranno pervenire in formato .pdf alla mail premiocittacairomontenotte@gmail.com entro il giorno 24/04/2022.
Sono previsti premi per il vincitore assoluto (500 euro) e per il vincitore della categoria “Giorgio Gaiero” (300 euro), la serata di premiazione si svolgerà presso il Teatro Comunale “Osvaldo Chebello”.

Scarica qui il bando completo del Premio Letterario “Città di Cairo Montenotte”
Visualizza l’intervista di presentazione del Premio Letterario “Città di Cairo Montenotte